SMASCHERATO L’artini, E CON LUI I SUOI ACCOLITI, COLLUSI COL PD.

Finalmente escono allo scoperto tutti i nomi delle persone coinvolte che a quello che vedo fino ad ora si sono riempiti la bocca degli ideali del 5 stelle senza mai metterle in atto, con questa vostra presa di posizione penso che tutti i meetup toscani vi metteranno alla gogna e se avete le palle di dimettervi e andare in altri siti più consoni alla vostra natura ci fate un piacere, non nè possiamo più del vostro odore di MARCIO

Come sicuramente molti di voi avranno visto il 15 Ottobre sul blog e’ stato pubblicato un post sui server della camerahttp://www.beppegrillo.it/2014/10/i_server_della_camera.html seguito anche da un articolo del Fatto Quotidiano http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/10/15/camera-blog-grillo-su-sicurezza-informatica-m5s-dismettere-server-e-scoppia-caso-artini/1156630/ . I fatti riportati evidenziano un coinvolgimento del  deputato Artini nella gestione dei sopra menzionati server. Considerando la gravità dell’episodio e la reiterazione di situazioni dubbie a carico del deputato Artini  http://www.ilgiornale.it/news/politica/figlio-casaleggio-montecitorio-giallo-sui-furti-password-1040226.html
prendiamo pubblicamente le distanze da questo tipo di azioni. A titolo personale i consiglieri portavoce Silvia Noferi (Firenze), Lorenzo Naimi (Figline e Incisa Valdarno), Quirina Cantini (Bagno a Ripoli), Americo D’Elia (Calenzano),  Giovanni Policastro (Sesto Fiorentino) hanno inviato il comunicato allegato alle agenzie di stampa.
Vista l’importanza della vicenda è doveroso garantire a tutti gli attivisti e portavoce della Toscana la possibilità di esprimere una presa di posizione ufficiale sulla questione quindi chiunque condivida il senso del comunicato può sottoscriverlo inviando all’ e-mail a: sottoscrizionecomunicato@gmail.com inserendo anche il proprio nome e MU di appartenenza.

COMUNICATO:
Prendiamo atto con stupore ed indignazione dei gravi fatti denunciati nel post “I server della Camera”, pubblicato il 15 Ottobre 2014 sul blog http://www.beppegrillo.it e sul Fatto Quotidiano, in cui vengono fornite informazioni relative ai contenuti, alla sicurezza e alla gestione dei server parlamentari.

Nel ringraziare lo staff per aver verificato la situazione e soprattutto per aver informato cittadini, attivisti e portavoce delle violazioni riscontrate, chiediamo che i responsabili siano messi in condizione di non violare ulteriormente i principi fondanti del Movimento: onestà, trasparenza ed impegno a favore dei cittadini.

Dai fatti emerge un utilizzo degli strumenti informativi in palese violazione, oltre che dei valori del Movimento, anche delle normative di legge: «Il server pagato dal gruppo M5S della Camera era utilizzato anche per siti esterni alle attività del gruppo parlamentare fino ad agosto […]. La posta dei deputati è stata copiata su un altro server fuori dal controllo del gruppo dei parlamentari per poi essere ricopiata sul primo […]. Il controllo del server è risultato al di fuori del gruppo di comunicazione del MoVimento 5 Stelle della Camera […]. Il controllo è risultato in carico a utenti creati in modo anonimo che facevano riferimento a Massimo Artini e persone che a lui potevano far riferimento esterne al Parlamento non contrattualizzate e senza essere state identificate per la gestione dei dati personali dei parlamentari.”

Crediamo che ogni portavoce (deputato, senatore, consigliere), ogni attivista, ogni cittadino debba respingere con forza tali comportamenti, che forse non si limitano solo agli aspetti sopra evidenziati.

Dobbiamo, purtroppo, constatare che il portavoce in Parlamento Massimo Artini, eletto nella circoscrizione Toscana, è risultato coinvolto ed interessato in prima persona nella gestione e nel controllo del server dei parlamentari, avvalendosi di collaboratori non autorizzati. I comportamenti sopra richiamati ledono l’immagine del Movimento 5 Stelle a livello nazionale, regionale e locale; di conseguenza, riteniamo doveroso prendere le distanze dal deputato Artini in attesa di ulteriori prese di posizione da parte dei garanti del Movimento 5Stelle.

Auspichiamo, inoltre, che vengano evidenziate anche eventuali implicazioni politiche della vicenda.

In particolare, non possiamo tacere sulla gestione personalistica e non trasparente degli ultimi eventi relativi alle modalità di individuazione dei rappresentanti del Movimento nelle elezioni nel Consiglio della città metropolitana di Firenze, che guarda caso si sono avvalse di piattaforme informatiche gestite e controllate dal deputato Artini e da suoi fedelissimi.

Parimenti, quali portavoce eletti nel Movimento 5 Stelle, è nostro compito preservare il Movimento medesimo da quanti, con le suddette azioni lesive e dispotiche, tentano di comprimerlo entro logiche di partito, distanti anni luce dalla sua natura civica, democratica e di comunità dedita esclusivamente all’ascolto delle istanze e alla risoluzione dei problemi dei cittadini, tramite risposte concrete in grado di colmare il silenzio che la vecchia politica ha sempre riservato loro.

Riteniamo infine indispensabile, senza se e senza ma, che i sistemi informatici utilizzati per le prossime candidature alle elezioni regionali siano quelli ufficiali del Movimento 5 Stelle, in grado di garantire la partecipazione a tutti gli iscritti e la massima trasparenza delle votazioni.

Silvia Noferi Consigliere Portavoce comune di Firenze

Lorenzo Naimi Consigliere Portavoce comune di Figline e Incisa Valdarno

Quirina Cantini Consigliere Portavoce comune di Bagno a Ripoli

Americo D’Elia Consigliere Portavoce comune di Calenzano

Giovanni Policastro Consigliere Portavoce comune di Sesto Fiorentino

Annunci

Un pensiero su “SMASCHERATO L’artini, E CON LUI I SUOI ACCOLITI, COLLUSI COL PD.

  1. “Finalmente escono allo scoperto tutti i nomi delle persone coinvolte”
    Per adesso leggo solo il cognome Artini , dove sono scritti gli altri ?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...